UNITA' DI APPRENDIMENTO: SCUOLA SECONDARIA 1°

UNITA' DI APPRENDIMENTO E PROFILO EDUCATIVO CULTURALE E PROFESSIONALE - SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
di Laura Alberico

Nel precedente anno scolastico, in qualità di tutor coordinatore della classe I ho proposto al consiglio lo svolgimento dell’U.A. intitolata “ Io e l’ambiente”.
Nella scelta della macrotematica (che è stata sviluppata durante l’intero anno scolastico) ho tenuto conto delle finalità educative del PECUP ed anche della funzione orientativa e valutativa del PORTFOLIO. Nei primi giorni di scuola sono stati distribuiti agli alunni semplici questionari e schede che si sono rivelati utili per conoscere i loro interessi e il loro modo di porsi di fronte agli altri e allo studio. Queste attività “di accoglienza” hanno consentito agli insegnanti di conoscere i ragazzi evitando, nella prima settimana di scuola, un impatto che spesso crea un senso di disorientamento.
Ho ritenuto opportuno scegliere la suddetta unità di apprendimento perché la conoscenza di sé rappresenta un passo importante per lo sviluppo della personalità dell’adolescente. Nelle articolazioni del PECUP si legge: “ Durante il primo ciclo di istruzione il ragazzo prende coscienza delle dinamiche che portano all’affermazione della propria identità, per questo supera lo smarrimento di fronte a ciò che cambia, a partire da se stesso e dalla propria esperienza “.
Le strategie adottate sono state quindi finalizzate a far emergere nel contesto della classe il modo di pensare di ogni singolo alunno, le sue capacità di osservazione e riflessione e il suo bagaglio culturale. Per questo sono state utili letture e relazioni su esperienze significative fatte durante il periodo di vacanza, indagini statistiche svolte tra gli alunniche sono state poi elaborate graficamente ( fase pre-attiva ).
Nel corso dell’anno scolastico le uscite didattiche e le attività laboratoriali hanno integrato e ampliato lo svolgimento della macrotematica consentendo agli alunni la conoscenza del territorio dal punto di vista storico e naturalistico. I nuclei essenziali dell’U.A sono stati sviluppati nei vari ambiti disciplinari rispettando gli obiettivi specifici di apprendimento di ciascuna materia e utilizzando le indicazioni riferite agli strumenti culturali elencati nel PECUP (conoscenze e abilità da conseguire alla fine del primo ciclo di istruzione) ( fase attiva ).
Sappiamo tutti che la valutazione è un momento molto importante e delicato dell’attività didattica e per questo ho ritenuto necessario utilizzare criteri condivisi per esaminare compiti, relazioni tematiche e rielaborazioni grafiche che gli alunni avevano prodotto. Nello specifico poiché gli alunni avevano fatto una visita didattica sul territorio ( il bosco ) i lavorieseguiti, singolarmente e in gruppo, sono stati esaminati dagli insegnanti di lettere, scienze, educazione artistica e geografia (fase post-attiva ). Gli elaborati significativi sono stati inoltre inseriti come documento certificativo delle competenze acquisite nel portfolio individuale.
Nelle articolazioni del PECUP si sottolinea come “ il traguardo può ritenersi raggiunto se le conoscenze disciplinari e interdisciplinari (il sapere) e le abilità operative (il fare) apprese dentro e fuori la scuola, sono diventate competenze personali di ciascuno”. Per competenza si intende l’utilizzo delle conoscenze ed abilità acquisite nell’ambito delle varie educazioni, finalizzate a :

  • esprimere un personale modo di essere per proporlo agli altri
  • interagire con l’ambiente naturale e sociale e influenzarlo positivamente
  • risolvere i problemi che di volta in volta si incontrano
  • riflettere e gestire il proprio processo di crescita
  • maturare il senso del bello
  • conferire senso alla vita

In questi sei punti il PECUP chiarisce la funzione orientativa della valutazione perché definisce le caratteristiche personali dell’alunno valorizzando le capacità individuali e inquadrandole in un dinamico progetto di vita.

5 giugno 2007

HomePage