PROGRAMMAZIONE E ORGANIZZAZIONE

PROGETTO PER POTENZIARE LE CAPACITA’ DI APPREDIMENTO DEGLI ALUNNI
di Angelo Arcamone

Analisi del contesto
Il progetto nasce dall’esigenza di offrire a tutti gli alunni della scuola il diritto all’apprendimento per costruire un sapere tecnico e operativo, una teoria dell’apprendimento che diventa pratica didattica. Con l’autonomia scolastica il docente diventa il mediatore per far acquisire all’alunno un sapere non nozionistico bensì critico, qualitativo, calato nell’esperienza personale. L’alunno deve diventare autonomo, responsabile, creativo.
La scuola, oltre ad essere un luogo di sapere, è anche un punto d’incontro, di confronto, di comunicazione per l’allievo.
I percorsi d’insegnamento devono essere personalizzati, perché rivolti alla “persona”, a promuovere la formazione dell’identità di ciascuno.
L’insegnante deve tener conto delle caratteristiche e capacità dei singoli allievi per aiutarli a formarsi secondo le proprie personali differenziate possibilità, dando loro l’opportunità di coltivare le proprie aree di eccellenza.
A tal fine la scuola deve creare continuamente rapporti di collaborazione e collegamento con le realtà locali (enti territoriali, strutture pubbliche, strutture di zona).

Obiettivi del progetto – pianificazione dei contenuti
Il progetto dovrà essere implementato da docenti interni alla scuola ben preparati nella didattica e personale esterno con competenze professionali in materia.
Il progetto dovrà essere finanziato dal fondo d’istituto, da nuovi finanziamentie da finanziamenti provenienti dal comune.

Obiettivi specifici

Obiettivi trasversali

Sequenza organizzativa – pianificazione dell’organizzazione
Individuazione di:

Organigramma
Indicazioni dei ruoli per ciascuno dei partecipanti al processo educativo:

Pianificazione dell’interazione umana

Pianificazione delle relazioni con l’ambiente

Pianificazione finanziaria ed amministrativa

Articolazione degli interventi
Il progetto, alla cui organizzazione partecipa un team di docenti tutor, è rivolto agli alunni per potenziare le capacità di apprendimento in riferimento all’area linguistico–espressivo, matematico-scientifica, artistico–creativa e psicomotoria.
Il progetto, di complessivamente 60 ore, si articola nei 6 moduli di seguito schematizzati:

mod 1–Potenziamento e mantenimento delle capacità di attenzione nelle diverse aree: 10 ore.
mod 2–Miglioramento della produzione orale, scritta nell’area linguistico espressiva: 10 ore
mod 3–Abilità di calcolo operativo nell’area matematico-scientifico: 10 ore.
mod 4–Elevazione dei livelli di comprensione nelle diverse aree: 10 ore
mod 5-Adeguamento degli obiettivi di conoscenza e dei contenuti appropriati alle caratteristiche e capacità dei singoli allievi: 10 ore
mod.6 –Attività rivolte a trasformare il sapere teorico in sapere pratico ai fini dell’inserimento nella realtà sociale: ore 10.

Contenuti e attività
durata contenuti attività
Mod. 1 -10 ore: argomenti di attualità lettura di testi
Mod. 2 -10 ore: argomenti di letteratura, lettura e scrittura di brani
Mod. 3 -10 ore: operazioni logiche esercitazioni su problemi
Mod. 4 -10 ore: racconti di fiabe e lettura
Mod. 5 -10 ore: attualità, letteratura, operazioni logiche, lettura e scrittura
Mod.6 -10 ore attualità, operazioni logiche, disegno, operare in gruppo
La prima fase di ogni modulo prevede una lezione frontale del tutor per spiegare i contenuti teorici del percorso da seguire.
La seconda fase prevede le esercitazioni pratiche sia individuali che di gruppo, alla presenza di un tutor che coordina. Gli obiettivi pedagogici riguardano il campo cognitivo (sapere), il campo affettivo e socio-emotivo (saper essere), il campo pratico produttivo (saper fare).
I tempi previsti di attivazione sono circa di sei mesi (Novembre ─ Aprile).

Formazione dei docenti
Per poter assicurare la qualità ed un alto tasso di professionalità tra i docenti, viene fuori la necessità di implementare, per gli stessi un corso di formazione e di aggiornamento per migliorare l’uso delle metodologie e dell’azione efficace dell’insegnamento.
I fase Formazione iniziale – tirocinio
obiettivi Lo sviluppo nei docenti di competenze relative alla progettualità innovativa
tempi e durata Il corso impegna tutti i docenti dell’istituto per un periodo di quattro mesi con cadenza bisettimanale per un numero di 60 ore complessive.

Criteri di verifica
In tutte le fasi di attivazione, il progetto sarà sottoposto a monitoraggio attraverso un’attività di osservazione e di registrazione, per verificare l’attività formativa nel suo svolgimento e per modificare, ove necessario, eventuali disfunzioni rispetto agli obiettivi individuati in fase progettuale. Saranno monitorati:

Alla fine di ogni modulo è prevista una valutazione dei livelli di apprendimento raggiunti dai corsisti in riferimento alle conoscenze operative acquisite nei diversi campi disciplinari.

Innovatività
Il progetto si inserisce nella logica degli interventi promossi dalla P.A. in questi ultimi anni, da quando è entrata in vigore l’autonomia scolastica, precisamente dal settembre 2000. Il diritto all’apprendimento degli alunni è sancito da normative che prevedono percorsi educativi personalizzati adeguati alle capacità potenziali dei singoli.
Le competenze acquisite dagli alunni dovranno integrare la tradizionale didattica con applicazioni intelligenti e creative. Dovranno sollecitare l’interesse e la partecipazione nei percorsi di apprendimento. Di qui lo sviluppo negli allievi di una forma mentis più aperta e flessibile, una maggiore sintonia con i modi di pensare e di percepire i cambiamenti esplorando nuovi orizzonti e mettendosi alla prova per accettare la sfida del nuovo.

BIBLIOGRAFIA
G: GAMBULA, Concorso a dirigente scolastico. Modelli e strumenti per il progetto,Mursia, Milano, 2005
V. PIAZZA, Concorso a dirigente scolastico. Superare il saggio e oltre, Mursia, Milano, 2005

8 giugno 2009

 

HomePage