EDITORIALI

GITE O VISITE DIDATTICHE
di Umberto Tenuta

I fondi che vengono fuori

La normativa (le normative) parlano sempre di VISITE o GITE DIDATTICHE.
Ora io mi sono sempre domandato se, con tutto quello che gli alunni possono apprendere attraverso i libri, i materiali didattici, compresi i libri e gli atlanti, e oggi attraverso INTERNET che offre visioni tridimensionali del pianeta, ci sia proprio bisogno delle visite didattiche che vadano oltre l'ambiente circostante la scuola.
Evidentemente ogni Visita o Gita deve avere i suoi precisi obiettivi formativi e quindi un'accurata Programmazione elaborata preventivamente da parte dei docenti che dimostri come, senza di esse, non si potrebbero perseguire gli obiettivi essenziali del POF.
Personalmente, sono dell'opinione che si potrebbero quasi sempre ottenere.
Ma non mi voglio sostituire ai docenti che programmano le VISITE DIDATTICHE.
Si tenga presente che le GITE DIDATTICHE sono una espressione che ha lo stesso significato di VISITE DIDATTICHE.
Ma molto spesso constato che si tratti di GITE, mere GITE, utili sempre, come utile sarebbe certamente che gli alunni andassero sulla luna, e un giorno non molto lontano si faranno le gite scolastiche sulla luna!
Sulle mere GITE il mio parere è decisamente contrario, molto contrario, estremamente contrario, anche purché si lamenta spesso che nella scuola mancano i fondi per altri materiali didattici molto più importanti, e tra questi certamente i Kit di 12 noteboock (In merito cfr.: www.rivistadidattica.com) da utilizzare nelle diverse aule, nonché i vari materiali strutturati, ad esempio quelli per lo studio della Matematica.
Ma se proprio il Collegio dei docenti e il Consiglio di istituto decidono di fare Visite o Gite DIDATTICHE, gli eventuali fondi aggiuntivi delle famiglie non possono essere raccolti se non attraverso versamenti bancari o postali. Ormai i contanti non li accetta nemmeno l'assicuratrice delle auto!
Ma ognuno faccia come crede, tanto, da persona che è stata 47 anni nella scuola, so che alle Gite ed alle Visite, didattiche più o meno tutte (tutto è didattico, anche una bella gita sulla Costa Azzurra!), nessuno rinuncia ormai: troppo insistente e consistente à la propaganda!
Ma i fondi non li possono raccogliere né i docenti né i genitori né il personale ausiliario della scuola!
Vanno versati alle Poste o alle Banche.
Chiedo venia di questo intervento distonico che non è così banale come sembra!

28 novembre 2008

HomePage