BIBLIOGRAFIE E RECENSIONI

ALESSANDRO CORNELI(1), Potere e libertà,
Fondazione Achille e Giulia Boroli, Milano,, 2007

Potere e Libertà è la continuazione, in questa collana, dei due precedenti saggi Da Berlino a Baghdad e Geopolitica è.

Il filo.conduttore è l'analisi del pote­re attraverso i protagonisti e gli argo­menti con i quali essi legittimano le loro decisioni. Nei primi due volumi sono statipresi in considerazione prin­cipalmente i rapporti internazionali. In Potere e libertà il discorso si sposta sul piano interno, cioè sui meccanismi della politica e della formazione dei suoi processi decisionali, i cui effetti ricadono su tutti i componenti di una comunità politica.

La politica è quel segmento di attivi­tà sociale in cui alcuni leader e i loro gruppi di sostegno competono per la conquista del potere, a sua volta fon­dato su diversi principi di legittimità. La competizione riguarda le scelte che interessano una società politica, cioè lo Stato. La conquista del potere ser­ve a trasformare le scelte in decisioni. Poiché per ogni problema esistono so­luzioni diverse, motivate da ideologie diverse e in grado di muovere interessi diversi, la politica non potrà né spa­rire né ridursi a tecnocrazia con solu­zioni univoche. Ma proprio perché ci saranno sempre soluzioni alternative, il potere sarà sempre un potere di scel­ta e quindi dipenderà dal grado di li­bertà riconosciuto nei diversi sistemi istituzionali. Il volume esamina sinte­ticamente sistemi politici e forme isti­tuzionali sullo sfondo della crisi di credibilità che i sistemi rappresentativi attuali attraversano in molti Paesi a democrazia avanzata, offrendo spun­ti di riflessione anche per l'Italia.

-----
(1) Alessandro Corneli vive a Roma e si occupa di relazioni internazionali e strategia. È docente di Storia delle re­lazioni internazionali e geopolitica al­la Scuola superiore di giornalismo della Luiss-Guido Cadi di Roma. Ha scritto i seguenti volumi: Sun Tzun. arte della guerra (prima edizione 1988 con diverse ristampe; seconda edizio­ne 2005 con l'introduzione completa­mente rifatta e aggiornata); L’era del Pacifico (1988); Antologia del pensiero strategico (1992); L'Italia va alla guer­ra. Storia della cultura militare dall'u­nità a oggi (1998). Attualmente edito­rialista de Il Giornale, collabora an­che a Il Foglio. Collabora alla Rivista marittima dal 1982. Ha creato e diri­ge il centro studi GR&RG (Global Research & Reports Group - sito web: www.grrg.it)" .

21 ottobre 2009

HomePage