BIBLIOGRAFIE E RECENSIONI

UMBERTO TENUTA, La flessibilità della scuola e la Centralità degli alunni,  ANICIA, ROMA, 2002, con CD-ROM  

  La produzione editoriale dell’ispettore Umberto Tenuta si arricchisce di una seconda opera sulla Scuola dell’autonomia. Dopo il POF[1], viene ora pubblicata La Flessibilità della scuola e la Centralità degli alunni, che coglie  il significato essenziale della flessibilità prevista dal D.P.R. 275/1999.
  
       Si tratta di un libro nuovo, un libro cha va al cuore della nuova scuola, della scuola dell’autonomia, attraverso una lettura non formale del Regolamento dell’autonomia scolastica.

L’Autore si popone di cogliere il significato profondo della scuola dell’autonomia e lo individua nell’obiettivo  del successo formativo inteso come piena formazione della persona umana (<<pieno sviluppo della persona umana>>) (Art. 3, Cost.), nel rispetto delle identità personali, sociali, culturali e professionali da garantire ai singoli alunni.

Nella sua essenza, la scuola dell’autonomia è la scuola che si impegna ad assicurare il successo formativo  e si impegna ad assicurarlo a tutti i singoli alunni.

Tuttavia, forse l’aspetto più innovativo della scuola dell’autonomia va ritrovato nella flessibilità, attraverso la quale è possibile, sia  promuovere e valorizzare le identità personali, sociali, culturali e professionali dei singoli alunni, sia assicurare il successo formativo a tutti i singoli alunni.

In tale prospettiva, la flessibilità viene intesa, allo stesso tempo, sia come personalizzazione educativa che come personalizzazione metodologico-didattica.

Con il Regolamento dell’autonomia scolastica si supera definitivamente il modello della scuola dell’uniformità e si aprono le prospettive di una scuola a misura delle persone dei singoli alunni. Vengono finalmente offerti gli strumenti per realizzare la centralità degli alunni che apprendono e che si formano.

In tal senso, nella scuola dell’autonomia confluisce il processo innovativo che da J.J. Rousseau ha investito la scuola e che è destinato a continuarsi senza limiti, nell’anelito alla piena autorealizzazione dell’uomo che il Regolamento dell’autonomia scolastica indica con la suggestiva espressione del successo formativo da assicurare  a tutti  gli alunni.

Un libro nuovo, per una scuola nuova e antica allo stesso tempo: la scuola della personalizzazione educativa.

In tal senso, la scuola della centralità degli alunni, ma anche della grande responsabilità dei docenti e quindi anche della centralità del ruolo dei docenti.

Il volume è articolato in sei capitoli che, nel mentre colgono il significato della Scuola dell’autonomia come scuola della flessibilità, affrontano la problematica della flessibilità degli obiettivi formativi, delle metodologie e delle tecnologie educative e didattiche, dell’organizzazione scolastica, del lavoro di gruppo degli alunni e dei docenti e infine della flessibilità del tempo scolastico.

Un libro, dunque, che si pone come criterio di interpretazione del Regolamento dell’autonomia scolastica di cui al D.P.R. 275/1999 e nello stesso tempo come strumento per la realizzazione della nuova scuola, della scuola che afferma e  realizza la Centralità degli alunni, non più sul piano delle mere affermazioni di principio, ma in termini operativi, sul piano dell’organizzazione educativa e didattica.

Vorremmo sottolineare che, se non andiamo errati, è il primo libro che afferma anche nel titolo la centralità degli alunni.

Come tale, il volume risulta uno strumento di lavoro, sia per gli operatori scolastici, dai Dirigenti scolastici ai docenti tutti, sia per i genitori e, perché no, per gli studenti.

Comunque, assieme al volume sul POF, costituisce uno strumento di lettura del RAS in forma estremamente lineare, chiara ed approfondita.

Il volume si arricchisce di un CD-ROM nel quale sono riportate le sintesi anche grafiche dei singoli capitoli. Particolarmente significative sono le immagini elaborate dalla giovane artista Benedetta Cuomo.


[1] UMBERTO TENUTA, Il Piano dell’offerta formativa ¾ Moduli e unità didattiche – La programmazione nella scuola dell’autonomia, ANICIA, ROMA, 2001, con CD-ROM

 

HomePage