BIBLIOGRAFIE E RECENSIONI

RENZO STIO, Le categorie dell'organizzazione scolastica- razionalità, cooperazione, decisione, Anicia, Roma, 2002.

Il volume rappresenta un modo diverso di affrontare il tema della scuola  e delle sue strutture di governo interno

 Le categorie dell'organizzazione scolastica rappresenta un modo diverso di affrontare il tema della scuola e delle sue strutture di governo interne. L'ambizione è soprattutto quella di aprire un fronte di discussione sulle reali possibilità di fondare una "scienza dell'organizzazione" per i sistemi educativo/formativi, a partire dalla riflessione sui tre principi che ne costituiscono l'ossatura portante: razionalità, cooperazione, decisione. Ciascuna delle tre categorie viene presentata riferendosi a filoni di ricerca che hanno lasciato una traccia significativa nella letteratura specialistica delle scienze umane. Tutte e tre, poi, sono tenute insieme da un filo rosso, talvolta più e talaltra meno evidente, che cerca di ricondurre l'intero percorso sul terreno delle scienze dell'educazione.

Ciò che ne viene fuori è un disegno dai contorni sfumati, che se da un lato riconosce alla debolezza strutturale di un sistema organizzato come la scuola un intrinseco valore germinativo di nuovi e magari auspicabili scenari, dall'altro rivendica la necessità di produrre ipotesi, strumenti e soluzioni per controllare il rischio di una possibile deriva dello stesso sistema.

Il testo ci induce, alla fine, a porci domande su tematiche di senso, che non scaturiscono però da questioni di tipo etico-filosofico, bensì da problemi come i limiti delle capacità razionali dell'uomo, la comunicazione-relazione tra persone, le dinamiche dei processi decisionali sui quali la ricerca scientifica si è spesa e continua a spendersi per riuscire a fornire risposte soddisfacenti.

 

HomePage