AGGIORNAMENTI E SPERIMENTAZIONI

 

CORSI DI AGGIORNAMENTO, CONSULENZA ED ASSISTENZA PSICOLOGICA, DIDATTICA ED ORGANIZZATIVA
a cura delle scuole, degli enti locali, delle comunita' montane, delle associazioni

Anche in collaborazione con Agenzie per l’aggiornamento accreditate presso il Ministero dell’Istruzione, si propongono alle Scuole, agli Enti locali ed alle Associazioni interessate all’aggiornamento, consulenza ed assistenza psicologica, didattica ed organizzativa i CORSI DI AGGIORNAMENTO RELATIVI ALLE tematiche COMPLESSIVE che interessino il personale dirigente, docente ed ausiliario delle istituzioni scolastiche.

In particolare, si segnalano le seguenti tematiche:

  • ATTIVITA' DI PROGRAMMAZIONE E VALUTAZIONE
    • Attività di ricerca, sperimentazione e svilupponelle materie e nelle forme indicate negli artt. 6, 7 e 11 del Regolamento dell’autonomia scolastica
    • Progettazionee gestione dell’organizzazione educativa e didattica della scuola secondo i criteri di flessibilità dell’autonomia
    • Valorizzazione delle risorse umane
    • Progettazione di sistemi di valutazione degli alunni nell’ambito dell’attività programmatoria e didattica anche ai fini della elaborazione del POF e delle UNITÀ DI APPRENDIMENTO
    • Progettazione di sistemi di valutazione degli alunni nell’ambito delle attività di apprendimento
    • Progettazione di sistemi di valutazione dell’attività programmatoria, organizzativa e didattica all’interno della scuola
    • Progettazione ed assistenza alla gestione di reti di scuole
    • Costituzione di un Sistema formativo integrato
    • Cooperazione tra scuola e genitori
  • ATTIVITÀ EDUCATIVA E DIDATTICA
    • Elaborazione del Piano dell’offerta formativa, anche in contesti complessi e a rischio di dispersione scolastica
    • Elaborazione della progettazione con particolare riferimento alle unità di apprendimento
    • Le competenze disciplinari e metodologico-didattiche relative alle singole discipline
    • Le competenze relazionali e le competenzeorganizzative
    • La valutazione degli alunni
    • La valutazione dei risultati conseguiti dalle istituzioni scolastiche
  • TECNOLOGIE EDUCATIVE E DIDATTICHE
    • Analisidelle esigenze della scuola e dei singoli docenti nel campo delle tecnologie informatiche
    • Modalità di utilizzazione delle tecnologie nella concreta attività educativa e didattica in riferimento alle singole discipline di studio
    • Strategie di utilizzazione di INTERNET e sfruttamento delle sue potenzialità, nella prospettiva didattica e della formazione a distanza
    • Proposte di reperimento o di acquisto delle risorse tecnologiche più adeguate alle esigenze educative e didattiche delle singole istituzioni scolastiche
    • Servizi e strumenti di documentazione educativa e didattica

N.B. I Corsi sulle tecnologie informatiche proposti affrontano la didattica specifica delle singole discipline con l’utilizzo di materiali didattici concreti, virtuali, iconici e simbolici, secondo le prospettive più avanzate del Problem solving e del cooperative learning

  • problematiche del disagio giovanile
    • Alunni con problemi di apprendimento
    • Alunni con problemi comportamentali
    • Problemi della tossicodipendenza
    • Problemi della devianza
    • Problemi della dispersione scolastica
    • Problemi dell’orientamento
    • Centri di informazione econsulenza (CIC)
  • problematica della diversità
    • Alunni diversamente abili
    • Alunni portatori di svantaggi socioculturali
    • Alunni stranieri
    • Alunni particolarmente dotati

Le iniziative di aggiornamento saranno attuate muovendo dalla preventiva analisi delle esigenze formative esplicitamente formulate dagli operatori scolastici.
L’ impostazione metodologico-didattica si avvarrà delle forme più avanzate di coinvolgimento dei docentiinteressati.
Gli interventi formativi saranno alternati alla concreta utilizzazione in aula delle proposte operative anche con assistenza tutoriale

MODALITÀ E FORME DI INTERVENTO:

Gli interessati possono inoltrare le loro richieste al seguente indirizzo E-mail: utenuta@alice.it
Al ricevimento della comunicazione, ci metteremo in contatto con i richiedenti per una migliore conoscenza delle problematiche rappresentate.
Dopo approfondito esame delle esigenze prospettate e accurata ricerca delle soluzioni più adeguate sul piano della qualità, dell’efficacia e dell’efficienza, verrà inviata un’ipotesi di Progetto che prospetta le soluzioni operative ritenute più adeguate ai singoli contesti e che comunque coinvolgano quanto più possibile i soggetti interessati.
Sulla base di queste proposte si pronunceranno gli enti interessati proponendo eventuali modifiche.
In sostanza, le proposte di aggiornamento proposte riguardano la didattica in aula e non i vaghi, generici, retorici, vuoti discorsi che spesso si vanno facendo e che non cambiano affatto il modo di organizzare e di fare scuola.
Il ruolo dell’aggiornamento oggi viene ritenuto determinante nel cambiamento della scuola e merita molta più attenzione di quanto finora ad esso venga riservato.
Spetta ai Responsabili della formazione dei giovani promuovere tutte le iniziative utili ad assicurare il successo formativo di tutti gli alunni, così come prevede il Regolamento dell’autonomia scolastica di cui al D.P.R. 275/ 1999.

8 maggio 2007